Aggiornamenti 13 Interventi del convegno ADI 2017

Care colleghe e cari colleghi,

questo numero raccoglie gli interventi dell’8° convegno ADI, svoltosi a Francoforte sul Meno il 17-18 novembre 2017. La scelta del tema è di grande rilievo per la prassi didattica, che porta insegnanti e discenti a confrontarsi quotidianamente con le diverse varietà linguistiche, favorendone spesso alcune (quelle più standardizzate e “ufficiali”) a scapito di altre che meriterebbero altrettanta considerazione. Con il titolo accattivante “Gli italiani degli italiani. Le varietà nella lezione di italiano LS” il convegno si proponeva di presentare alcune di queste varietà. Le due giornate di lavoro si sono aperte con la relazione introduttiva di Gaetano Berruto, che, partendo dal fortunatissimo concetto di varietà da lui stesso fissato già a partire dagli anni 1960-70, ha analizzato l’architettura dell’italiano del Duemila mettendone in evidenza i principali fenomeni di variazione e ristandardizzazione. Lorenzo Coveri ha concluso la prima giornata presentando i risultati delle sue ricerche decennali sui linguaggi giovanili e la loro evoluzione nei social media. Nel corso della seconda giornata, la relazione plenaria di Elena Pistolesi, studiosa nota per le sue ricerche sulle scritture digitali, ha illustrato i recentissimi sviluppi della computer-mediated communication fornendo un quadro attualissimo delle tendenze dell’italiano contemporaneo. Nell’ambito dei workshop sono state analizzate alcune varietà di italiano di particolare interesse in ambito didattico. In questo numero troverete l’intervento di Giorgio Fontana (Premio Campiello 2014), che ha fornito tecniche e suggerimenti per incentivare la scrittura creativa a lezione. Si rimanda invece alle precedenti pubblicazioni delle relatrici per chi volesse approfondire il contenuto degli altri tre workshop: Daniela Pietrini ha presentato un’ampia carrellata sull’italiano dei fumetti; Irene Caloi ha sondato le potenzialità didattiche dell’italiano regionale; Christine Ott e Anna Ventinelli hanno parlato di didattica interculturale prendendo ad esempio la cultura culinaria e la sua rappresentazione in alcuni romanzi e film italiani.

Anche il 2018 sarà un anno denso di eventi per la nostra associazione. Il prossimo appuntamento sarà il convegno del Gesamtverband Moderne Fremdsprachen, che si svolgerà a Karlsruhe dal 27 al 29 settembre e sarà incentrato sulle „Herkunftssprachen – Bildungssprachen – Berufssprachen“. Dall’11 al 13 ottobre Bochum ospiterà il III Convegno internazionale di linguistica e glottodidattica italiana (CILGI3: “L’italiano in contesti plurilingui: contatto, acquisizione, insegnamento”) con il patrocinio dell’ADI. Il successo della prima edizione degli Stati Generali della Lingua Italiana in Germania ha indotto l’Ambasciata d’Italia a ripetere l’evento in collaborazione con l’ADI: con lo slogan “Italiano: una lingua per l’Europa” personalità provenienti dai settori più disparati si troveranno a Berlino il 19-20 ottobre per discutere della situazione e delle prospettive dell’italiano in Germania. Dulcis in fundo, l’anno si concluderà con il nostro convegno annuale, che si terrà a Stoccarda il 23-24 novembre e avrà per argomento l’”Eterogeneità nell’insegnamento dell’italiano LS”, un tema di grande attualità che verrà presentato in una prospettiva ampia e differenziata, tenendo conto delle varie situazioni didattiche (scuola, università, VHS). Non mi resta quindi che augurarvi buona lettura nell’attesa di incontrarvi presto in occasione di una delle nostre iniziative!

Per sfogliare la rivista utilizzate la barra di navigazione in alto o in basso.

AggiornaMenti_13_2018

Bild/Foto:

  • Variety: Pixabay | CC0 (via Pixabay)

Admin

a cura della redazione